lunedì 26 maggio 2014


Una matita non definita può fare disastri...e poi devo lavorare sull'inchiostrazione.. sì, sul segno che non funziona... sì, sulla composizione. Ma soprattutto sulla pazienza. Infatti è un po’ come fare Qigong. Più ti sforzi e meno il qi scorre, ciononostante non dovresti mai smettere di provare a stare nel nulla, nel vuoto, nell'assenza di sforzo, per far scorrere il qi. E' un fare senza fare. Ci si può riuscire. Domani ci riprovo.

Nessun commento:

Posta un commento